Lavoro Educatori socio-pedagogici: firmato il decreto per gli ambiti della salute

domenica, 07 novembre 2021
Il 27 ottobre è stato finalmente firmato dai Ministri Speranza e Messa il decreto previsto dall'articolo 33 bis del D.L. 104 del 14 agosto 2020 che stabilisce il ruolo e le funzioni dell'educatore professionale socio pedagogico nell'ambito dei presidi socioassistenziali, sociosanitari e della salute.

Dopo l'approvazione dell'emendamento, a mia prima firma, che stabiliva la definizione delle funzioni e del ruolo suddetti, si aspettava con ansia l’apposito decreto del Ministero della salute, d'intesa con il Ministero dell'università e della ricerca, senza il quale l'applicazione di una norma indispensabile sarebbe rimasta sulla carta con serie conseguenze sulla qualità e la gestione di alcuni fondamentali servizi di welfare, da sempre luoghi della cura educativa. Con l'articolo 1, comma 594, della legge n. 205/2017 e successive modifiche e integrazioni, si stabiliva che l'educatore professionale socio-pedagogico opera, limitatamente agli aspetti socio educativi, nei servizi socio-assistenziali e nei servizi e nei presidi socio-sanitari e della salute. Il tratto specifico del ruolo di questa figura professionale ai sensi del comma 1 dell'articolo 33-bis del decreto legge n. 104/2020 è la dimensione pedagogica, nelle sue declinazioni sociali, della marginalità, della disabilità e della devianza.